La zucca, antiossidante e ricca di vitamina A.

Lo sapevate che la zucca è probabilmente l’ortaggio più grande che esista in natura? E sapevate che non tutte le zucche sono color arancio?

Ebbene ora lo sapete, amici! Vi sono zucche di diversi colori e, soprattutto, forme.
Ciò che più conta, però, al di là dell’estetica (diciamocelo: la zucca è davvero un bellissimo ortaggio! Io ne ho una in casa, e arreda molto più dei soliti soprammobili), è il nutrimento che ha in serbo per noi.

La zucca appartiene alla famiglia delle Cucurbitacee.

La caratteristica principale ella zucca, e forse anche la più conosciuta, è la grande presenza, in essa, della vitamina A, un importante antiossidante, che fa molto bene al nostro corpo. Gli antiossidanti, infatti, combattono l’invecchiamento delle cellule. Ma non solo.

La zucca contiene anche vitamina C, fondamentale combattente al nostro fianco contro i malanni di stagione. In essa sono poi presenti anche alcuni sali minerali fondamentali per l’uomo: il potassio, il ferro, il calcio e il fosforo.

Il potassio: di grande importanza, in particolare, nella nutrizione degli sportivi e di chi fa spesso attività fisica, poiché aiuta tantissimo i muscoli.
Il ferro: come sappiamo, esso combatte l’anemia.
Il calcio: minerale indispensabile allo sviluppo delle ossa, specialmente nei bambini e negli adolescenti, e al loro mantenimento negli adulti.
Il fosforo: indispensabile per alcuni processi del nostro corpo, come il metabolismo di grassi, carboidrati e proteine. Il fosforo è presente in più dell’1% del nostro peso corporeo.

Dobbiamo comunque tenere conto che molti elementi sono importantissimi se associati tra loro e, dunque, entrambi presenti nel corpo umano, poiché insieme sono in grado di sviluppare le principali funzioni del nostro apparato corporeo.

La zucca, inoltre, è anche fonte di fibre, importantissime, non finirò mai di dirlo, per il transito intestinale ma non solo!
Alcuni studi dimostrano che le fibre, pur non potendo essere assimilate dall’uomo (ma proprio da qui deriva la loro funzione positiva), sono in grado di prevenire diverse malattie degenerative. Questo sembra essere spiegato dal fatto che gli elementi che fanno male al nostro corpo (grazie ad un più veloce transito intestinale) stanno minor tempo a contatto con esso.

Scusate l’excursus (che riprenderemo poiché fondamentale) sulle fibre ma lo meritavano.

E se la zucca fa così bene, ed è così buona, perché non provare a cucinarla facendo un risotto? Che bontà!!!

Potrei descrivervelo, ma se guardate qui riuscirete a sentirne anche il profumo! 😉

Buona zuccata!

Leave a Reply

1 commento

  1. Fagioli. Proteine « NaturalmenteMangio

    >[…] potete trovare una ricetta per preparare una buonissima zuppa di fagioli e zucca (qui trovate il nostra articolo sulla zucca e sulle sue proprietà nutritive) da gustare con dei croccantissimi […]

Next ArticleCeci, proprietà e benefici di un legume semplice e ricco